Dott.ssa Daniela De Nitto

La FONDAZIONE AMICI ITALIA ONLUS è presieduta da un Consiglio di Amministrazione e da un Direttore Scientifico:

Balestrucci 228 

Luciana BALESTRUCCI Presidente

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

[Clicca Qui] per scaricare il CV

   

Francesco PALLONE Consigliere

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

[Clicca Qui] per scaricare il CV

   
 

Tonino ACETI Consigliere

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

[Clicca Qui] per scaricare il CV

   
IMG 2744

Daniela DE NITTO Coordinatore Scientifico

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

[Clicca Qui] per scaricare il CV

 

 

 

La trasparenza che invochiamo, come società civile e privati cittadini, alle istituzioni e alla pubblica amministrazione, è bene che per coerenza sia adottata anche dagli enti privati, soprattutto se fondazioni.

Pubblichiamo:

Il rendiconto 2016 della Fondazione [Clicca Qui]

Lo Statuto [Clicca Qui]

Il Regolamento del Comitato Scientifico [Clicca Qui]

Il Regolamento Bandi [Clicca Qui]

Il Codice Etico della Fondazione [Clicca Qui]

Gli importi del 5 per mille

L’Associazione AMICI (amiciitalia.net), fondatrice della relativa Fondazione, è cresciuta. E’ cresciuta in azioni a tutela dei cittadini malati di mici, in strumenti a disposizione dei soci, in credibilità nelle istituzioni, sia verso il decisore politico sia verso il programmatore sanitario.

Per questo è diventato centrale il tema della RICERCA. La ricerca sulle mici in Italia è limitata a pochi centri pubblici (Roma, Milano, Pavia), oltre alla ricerca privata finalizzata alla scoperta di nuovi farmaci.

Pensiamo che sia un valore aggiunto il fatto che la promozione della ricerca avvenga da parte della comunità dei pazienti. Da noi può partire quella connessione utile tra bisogno sociale, esperienza clinica e regolazione pubblica.

Puntiamo a sfide che mettano in gioco valori finanziari significativi, innovazione e qualità dei bandi e interconnessione europea, convinti che occorra un salto di qualità nella ricerca, senza escludere che grazie ad essa si possa anche, un domani, sconfiggere la cronicità di queste patologie.

Per questo la raccolta fondi e l’utilizzo del 5 per mille sono i primi passi da compiere, per dare consistenza al progetto di ricerca in Italia sulle mici.

 

Pubblichiamo lo Statuto, approvato dal Consiglio Nazionale del fondatore il 27 settembre 2015

 

[Clicca Qui] per scaricarlo

 

La Fondazione è stata iscritta nel Registro delle persone giuridiche della Prefettura di Milano con Decreto del 4 marzo 2016

Ha ottenuto l’iscrizione al Registro delle onlus con atto dell’Agenzia delle Entrate della Lombardia del

Lo Statuto della Fondazione prevede l'istituzione COMITATO SCIENTIFICO, quale organo consultivo, che è così composto:

Fabiana Castiglione,  Presidente del CS

Professore Associato

Gastroenterologia Università “Federico II” Napoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Paolo Gionchetti

Professore Associato

Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell'Università di Bologna.

 

Paolo Lionetti

Professore Associato

Responsabile SOD Gastroenterologia e Nutrizione Ospedale pediatrico Meyer

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Claudio Romano

Professore Associato

Dipartimento di Scienze Pediatriche, Università di Messina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maurizio Vecchi, Vicepresidente del CS

Professore Ordinario

di Gastroenterologia Università degli Studi di Milano

Direttore UOC di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva IRCCS Policlinico San Donato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il CS esplica compiti di natura consultiva oltre a svolgere, in collaborazione con il Consiglio di Amministrazione, una funzione tecnico-consultiva in merito alle iniziative da intraprendere per il perseguimento degli scopi della Fondazione.

Può formulare al Consiglio d’Amministrazione proposte di studi, ricerche od altre attività rientranti nell’oggetto della Fondazione.

Il CdA del 23.6.2016 ha approvato un regolamento deontologico "Policy sul conflitto di interessi del Comitato Scientific" che detta i principi fondamentali ispiratori

dell'attività del C.S.

 [Clicca Qui] per scaricarlo