melanoma Fondazione

Jama Dermatology 2020

Il rischio di tumore in pazienti con MICI trattati con biologici è un argomento molto studiato.
Questa revisione sistematica della letteratura mediante meta-analisi (una tecnica molto adoperata in medicina che mette insieme prevalentemente tutti gli studi terapeutici metodologicamente ben fatti su una data patologia )ha analizzato il rischio di melanoma(tumore cutaneo malgno) in pazienti con Artrite Reumatoide, Psoriasi e MICI trattati con biologici confrontato con il rischio di melanoma nei pazienti trattati con terapia convenzionale.
In pazienti con IBD c’era un rischio lievemente più elevato (1.20)ma non statisticamente significativo.
Gli autori concludono che un lieve aumentato rischio non può essere escluso basandoci sulle evidenze attuali. Studi con casistiche ampie sono necessarie per chiarire questo dubbio.

[Clicca qui] per saperne di più

Fondazione 1

Gastroenterology proofs Maggio 2020

E’ stato analizzato il decorso di 525 casi pazienti con MICI e Covid grazie ad un registro Internazionale. Sono stati analizzati i dati di mortalità e la correlazione tra caratteristiche demografiche, cliniche e terapeutiche e la severità di malattia da Covid
Il rapporto standardizzato di mortalità (che indica il rapporto di mortalità tra i pazienti MICI con Covid e la mortalità di popolazione generale).e di 1.8 in Cina, di 1.5 in Italia ed 1.7 in USA: in nessuno de tre paesi il dato raggiungeva la significatività statistica sebbene ci fosse un trend di mortalità maggiore per i pazienti con MICI.
L’età, almeno due comorbidità, l’Uso di steroidi, di sulfasalazina erano correlati con la severità di malattia mentre l’uso di anti-TNF non si correlava con la severità di malattia.
I risultati di questo articolo sono incoraggianti per i pazienti con anti-TNF tuttavia il dato va preso con cautela perchè il numero di pazienti che sviluppavano malattia severa erano pochi (37) per cui l’analisi statistica presenta questo limite.

[Clicca qui] per maggiori informazioni

ColonoscopyCovid

Le caratteristiche del Covid19 e la sua trasmissione sono una potenziale fonte di infezione sia con gastroscopia che colonscopia.
Uno studio ha dimostrato che gli endoscopisti sono maggiormente esposti.
Non è sempre chiaro quanto l endoscopia sia urgente peri pazienti con MICI.
Durante la pandemia solo le endoscopie urgenti sono indicate con tutte le norme di protezioni già indicate da diverse società scientifiche.
In questo articolo vengono date indicazioni in periodo pandemia e post-pandemia

La cannabis ed i cannabinoidi sono impiegati in parecchie malattie e vi è un alta prevalenza di uso in pazienti con MICI perché in modelli sperimentali sono state dimostrate proprietà antinfiammatorie.

Sono state pubblicate due revisioni sistematiche per valutare l efficacia e la sicurezza dell’ uso dei cannabinoidi.
Quest’articolo si basa sulle due revisioni sistematiche sulla malattia attiva in pochi studi: non vi sono studi sul mantenimento. Gli studi sono pochi e spesso caratteristiche non omogenee.
Le conclusioni sono che gli effetti dei cannabinoidi sono incerti. Non possono essere raggiunte conclusioni certe sulla loro efficacia nelle MICI.
Sono necessari studi con ampie casistiche ,con lunghi follow-up e buona metodologia prima di trarre definite conclusioni.

Fonte | Inflammatory bowel disease "Cannabis for the Treatment of Crohn’s Disease and Ulcerative Colitis: Evidence From Cochrane Reviews"